Fondatore venerdì: Nadia Boujarwah, fondatrice di Dia & Co


In qualità di azienda #ByWomenForWomen, amiamo celebrare i marchi guidati da altre fondatrici. La nostra nuova serie, Founder Friday, è un'opportunità per conoscere alcune di queste donne straordinarie, inclusa la nostra Heidi Zak!

In quanto azienda fondata sul principio essenziale della bellezza e dello stile per tutti, siamo costantemente ispirati da altri marchi che sostengono gli stessi ideali. Ecco perché ci amiamo Him & Co il servizio di personal styling inclusivo che rende la moda divertente e accessibile a tutti. ThirdLove ha incontrato la fondatrice Nadia Boujarwah per parlare del motivo per cui il dimensionamento inclusivo è importante quando si tratta di servire stile.


Perché hai fondato la tua azienda?
Dia & Co nasce dalla mia esperienza personale. Ho indossato taglie forti per tutta la mia vita - ho indossato di tutto, dalla taglia 12 alla taglia 22 nel corso degli anni - e ho sempre faticato a trovare vestiti alla moda che si adattassero al mio corpo. Anni di frustrazione mi hanno spinto a collaborare con la mia compagna di classe della Harvard Business School Lydia Gilbert per reinventare lo shopping taglie forti. Abbiamo deciso di democratizzare la moda perché ogni donna dovrebbe avere le stesse opportunità di esprimersi attraverso lo stile. Dalla nostra fondazione nel 2015, abbiamo attratto una comunità dedicata e diversificata di oltre 4 milioni di donne in tutti i 50 stati.

Parlaci di te.
Sono un'imprenditrice metà cubana e metà kuwaitiana, ossessionata dalla moda, impegnata a guidare il cambiamento che ho desiderato di più nella mia vita.


Qual è stata una sfida che hai superato durante i primi giorni della tua azienda?
Quando la mia co-fondatrice Lydia e io stavamo cercando finanziamenti per la prima volta, abbiamo sicuramente avuto delle sfide. In primo luogo, eravamo due fondatrici donne e, in secondo luogo, stavamo lanciando un'attività interamente incentrata sulle donne plus size, un segmento che è stato storicamente ignorato e poco servito. La maggior parte dei VC che stavamo proponendo erano maschi e molti non capivano l'attività o il suo fascino - alcuni dicevano che avrebbero dovuto chiedere la loro opinione alle loro mogli. Sapevamo che non volevamo ricevere finanziamenti da qualsiasi VC che non capisse cosa stavamo facendo o perché. Fortunatamente, alla fine abbiamo trovato un gruppo di investitori che condividevano la nostra visione per servire questo cliente in modo eccezionale.

C'è qualcuno che ti ha aiutato a spianare la strada alla tua attività o al tuo percorso di imprenditore?
Ho sempre avuto potenti modelli di ruolo femminili e mia madre e mia nonna sono state le prime tra loro. Sono arrivati ​​negli Stati Uniti da Cuba nel 1969 con pochissimo e hanno ricostruito una vita completamente nuova. Mi hanno insegnato il potere della resilienza e una forte etica del lavoro - e certamente hanno influenzato anche il mio senso dello stile e l'amore per la moda! Grida ad Abuela Migdania: i miei primi ricordi di moda erano l'ammirazione dei suoi look ispirati agli anni '50, chic con un po 'di sperma caraibico.


Quali sono alcuni dei modi in cui gli imprenditori oggi possono aiutare a crescere e ispirare la prossima generazione di donne imprenditrici?
Nel corso della mia carriera, ho sicuramente visto passi nella giusta direzione quando si tratta di diversità sul posto di lavoro, e in particolare nello spazio imprenditoriale. Credo nella celebrazione di tutti i progressi, grandi o piccoli, ma non c'è dubbio che abbiamo ancora molta strada da fare prima di raggiungere la vera parità. L'intero ecosistema deve continuare a evolversi e ognuno di noi ha un ruolo da svolgere in questo.

Personalmente, mi concentro sul tentativo di avere un impatto immediato fornendo finanziamenti angelici a imprenditori con background diversi, dedicando tempo al tutoraggio dei dipendenti junior e facendo volontariato come parte di Orario d'ufficio del fondatore femminile di All Raise's.


Grida ad Abuela Migdania: i miei primi ricordi di moda erano l'ammirazione dei suoi look ispirati agli anni '50, chic con un po 'di sperma caraibico.

reggiseno cavalca dietro

Se potessi dare un consiglio personale alla tua giovane, cosa le diresti?
Trova la tua stella polare. Una cosa che si è dimostrata molto preziosa per me e penso che valga la pena dedicare del tempo all'inizio della tua carriera è identificare una stella del nord - una visione guida di dove vuoi finire. Credo che pochissimi percorsi siano lineari, e il concetto di 'carriera in palestra nella giungla' è certamente entrato nella mia vita. Penso che tu possa darti molta più flessibilità e opportunità di correre dei rischi quando hai in mente un obiettivo finale, ma non necessariamente un percorso predeterminato per come prevedi di arrivarci. Questo obiettivo finale può essere la persona che vuoi essere tra 20, 30, 40 anni, l'impatto che vuoi avere o quello che vuoi ottenere entro la fine della tua carriera. Nel mio caso, capire l'obiettivo finale e sapere cosa è veramente importante per me mi ha permesso di prendere decisioni che non sempre hanno molto senso per le altre persone, ma sono sempre state sulla strada giusta per quello che alla fine voglio raggiungere.


Qual è il brano più importante della tua playlist in questo momento?
Quando ho bisogno di rimanere motivato, Lizzo mi torna sempre utile. La sua canzone 'Juice' mi dà le vibrazioni positive per il corpo di cui ho bisogno per andare avanti.

Com'è la tua routine mattutina?
Di solito mi sveglio e mi preparo subito una tazza di caffè. Non si tratta tanto della caffeina, ma del gusto e dell'odore di un'ottima tazza della mia stampa francese. Dopo, andrò direttamente a una lezione di spin. Di solito riesco ad andare un paio di volte a settimana. Andare la mattina aiuta a resettare la mia mente e mi preparo per la giornata a venire.


Cosa ti motiva ad andare avanti nei momenti più difficili?
Adoro navigare nei gruppi Facebook della Dia & Co National Community e della Dia & Co Wellness Community. Questi sono luoghi in cui i nostri clienti vengono per condividere le loro esperienze e trarre ispirazione gli uni dagli altri e sono molto grato di poter ascoltare i membri della nostra comunità in modo così diretto e personale.

Quali sono i tuoi modi preferiti per praticare la cura di sé?
Tendo a fare esercizi di respirazione quando ho un paio di minuti per me stesso. Mi aiutano davvero a ricentrare e concentrarmi sul compito successivo. Sono anche fermamente convinto che una buona manicure possa trasformare un'intera giornata. Cambio spesso il colore delle unghie e mi assicuro sempre che i miei colori siano audaci.

Una cosa che si è dimostrata molto preziosa per me e penso che valga la pena dedicare del tempo all'inizio della tua carriera è identificare una stella del nord - una visione guida di dove vuoi finire.

Qual è il miglior consiglio che hai mai ricevuto?
Uno dei miei mantra è una frase che ho imparato da mia madre: 'Non puoi avere la pelle sottile in prima linea'. Ogni volta che corri un rischio, probabilmente dovrai affrontare qualche forma di critica. Attraverso la fondazione di Dia & Co, ho dovuto affrontare molte critiche, alcune professionali, altre personali. Tuttavia, è sempre servito solo per approfondire la mia determinazione. Un esempio particolarmente illustrativo: all'inizio della nostra attività, prima che potessimo assumere modelli, la mia immagine era presente in un annuncio pubblicato online. L'annuncio, che mi mostrava semplicemente sorridere mentre indosso una gonna di tulle, ha ricevuto molti commenti odiosi e di genere che insultavano il mio aspetto e affermavano che qualcuno della mia taglia non dovrebbe indossare quel tipo di gonna. Avevo già avuto esperienza diretta di essere stereotipato per la mia taglia e il mio aspetto, ma questo andava ben oltre. Ha davvero rafforzato la mia determinazione a creare una comunità all'interno di Dia & Co in cui si sentisse celebrata, accettata e bella - e di iniziare a cambiare la narrativa nella società nel suo insieme.

Qual è la parte più appagante del tuo lavoro?
Parlare con i clienti Dia & Co. La nostra community è la forza trainante di tutto ciò che facciamo in Dia & Co. La nostra promessa è quella di sforzarci di capirti meglio di chiunque altro e di metterti al primo posto, sempre. Per noi, questo significa ascoltare, utilizzare il tuo feedback per migliorare costantemente il nostro prodotto e costruire una comunità di donne inclusiva in cui tutte le donne si sentano accolte e celebrate.